domenica 11 marzo 2012

Persone smarrite...



Ci sono persone che per un motivo o per l'altro fanno un pezzo di strada con noi e poi le perdiamo di vista.

Le perdiamo perché la vita ci porta per altre strade, le perdiamo perché in effetti si hanno sempre avuto idee differenti o perché era solo giusto così.

Chi ha torto o chi ha ragione non ha importanza, quello che ha importanza è come si decide di portare avanti la storia di ognuno di noi.

Ogni tanto si prova, incontrando nuovamente quelle persone, a capire se fosse possibile tornare sui propri passi, trovandosi a confronto con chi già si conosce e col quale già è successo ciò che è successo.

Si deve tener conto che la persona con cui si interagisce è sempre la stessa e, a parte rarissimi casi, queste erano e sono quelle di sempre.

In questi giorni ho provato a riavvicinare una persona smarrita, in pochi giorni l'entusiasmo ha fatto spazio alla comprensione del perché allora successe ciò che è successo ed il rammarico di solo un paio di settimane fa ha fatto spazio ad una strana sensazione di consapevolezza per quella che è una realtà delle cose, cioè il fatto che se quelle strade si erano separate un motivo c'era e c'è.

Devo dire che se comunque si arriva a certe conclusioni, che sicuramente appagano di più di un rammarico, certe prove vanno fatte, se non altro per liberarsi un pezzo d'anima.

Pur essendo riferito ad un episodio specifico questo pensiero può facilmente esteso a diverse situazioni.

Un bacio e, in caso, a presto. :*

Nessun commento: