lunedì 27 febbraio 2012

... che ci vuoi fare?


Una decina d’anni or sono, prima di fare di licenziarmi, prima di fare il corso di fumetto, mi è capitato di fare da super visore ad una ragazza che aveva fatto la Scuola Romana del Fumetto.

La prima domanda che le ho fatto quando ho saputo che lei aveva frequentato è stata perché non lavorava nel settore, la sua risposta fu che non le consentiva introiti adeguati.

Oggi nella routine del lavoro mi è capitata in mano una penna ed ho cominciato a vergare tratti sul foglio che avevo accanto… non soddisfatto del risultato ho la cosa… poi però la penna è capitata nuovamente in mano ed ho preso un altro foglio ha preso il posto di quello vecchio… scarabocchiando mi è venuta in mente la collega di allora ed il fatto che lei, come me oggi, pur riuscendo bene si era vista imbrigliata nuovamente in un lavoro di sopravvivenza che per quanto ci uccida attimo dopo attimo paga il mutuo a fine mese…

Troppo spesso mi assalgono pensieri del genere nell’ultimo periodo, non so se è dato dall’età che avanza o dall’insoddisfazione generale, sicuro è che non posso reputarmi soddisfatto, non ora, non ancora… :/

Nessun commento: