giovedì 26 gennaio 2012

[Leggi antipirateria] Tempi di letargo…


Da giorni i vari enti governativi stanno attuando un giro di vite mai visto sui download illegali.

Prima viene chiuso Megaupload, a breve giro altri siti di sharing si arrendono per evitare pene analoghe al primo e oggi la comunità europea firma l'ennesimo trattato sull'argomento.

Nell'occhio del ciclone fra impressioni e pseudo paure fra i conoscenti utilizzatori di file di dubbia provenienza o streaming vari avevo quasi deciso di non commentare la cosa, ma quest'ultima notizia riesce solo a farmi pensare che cominceremo ad apprezzare le cose che già abbiamo in casa, quei dvd nuovi e polverosi, quel gioco comprato in digital delivery che occupa quasi solo spazio sull'harddisk della Ps3, quei cd che ci sono piaciuti una vita e che poi ci hanno visto distratti, per non parlare delle pagine e pagine mai lette nelle decine (per molti centinaia) di libri cartacei.

Potrebbe essere la fine d'un era o il ritorno ad un contatto diverso con gli altri, un ritorno a quel "mi presti quel film che hai preso" che forse abbiamo dimenticato troppo facilmente, una gioia di condivisione scemata con l'epoca del tutto e subito.

Sicuro non porterà a quello che magari ci si aspetta, perché se un film/cd/gioco che ho in qualche modo provato poi magari lo compro col cazzo che spendo X euro (dove X sono tipo 25 per un film o 60 per un gioco) per un qualcosa a scatola chiusa, visto la qualità generale alla quale ci hanno abituati, cosa che invece faccio se conosco la qualità del prodotto che vado ad acquistare...

Insomma pure non essendo del tutto contento della cosa, e non volendo fare la Pollyanna della situazione, io quasi riesco a scaldarmi a questa luce che percepisco all'orizzonte… ;)

Nessun commento: