sabato 3 settembre 2011

Nessuno mi può giudicare.



Ho appena finito di vedere questo film della scorsa stagione.

Come sapete ho sempre parecchie remore sui prodotti cinematografici italiani in genere, da questa volta devo cominciare ad imparare ad arrendermi al fatto che in questo panorama di commedie brutte, film sinistroidi finti impegnati e muccinate possono esserci episodi come questo.

Un film sincero, schietto, dal quale traspare il divertimento che le persone ci hanno messo a realizzarlo. Un film duro e crudelmente, vero nelle situazioni e nelle interazioni, con personaggi credibili e reali, divertente e commovente. Un esempio di ciò che siamo, nel senso di produzione italiana, in grado di offrire, soprattutto come esseri umani.

Naturalmente il merito va anche ad un cast azzeccato ed al bucio de culo dell'esordiente [e bravo] regista Massimiliano Bruno, che qui figura anche come sceneggiatore.

Insomma un vero film.

… magari comincio anche a pensare davvero che nessuno può permettersi di giudicare senza conoscere… magari... :)

Nessun commento: