mercoledì 21 settembre 2011

[Habemus Papam] Habemus paraculum…


L'altro giorno, purtroppo, ho avuto la malaugurata idea di vedere questo film.

Dire che è brutto forse è tanto, perché un'opera del genere andrebbero meglio catalogate come paraculata.

Paraculata perché si è presa una storia non t'altro che originale che parla di disagio lavorativo e la si è andata ad collocare in un ambientazione di più forte richiamo, potendo così giustificare ogni azione nel protagonista e del suo entourage. Va però anche detto che con un ambientazione reale ed un nome tipo "Ecco il responsabile" non avrebbe attratto così tanto pubblico.

Paraculata perché in alcuni attimi riaffiora quel Moretti cattivo che ci piace tanto, anche se ormai ha perso buona parte della freschezza anche aveva ormai decenni or sono.

Paraculata perché così com'è stato pubblicizzato il pubblico a cui piace Moretti si è tuffato al cinema, ritrovandosi una specie di porno dove sarebbe stato bene mandare avanti le, molte e lunghe, parti in cui l'attore è assente.

Mesi or sono, parlando con un collega, avevo già solo vedendo la mancanza di coraggio della locandina, nella quale si poteva semplicemente porre la mano sinistra avanti e incrociare indice e medio, avevo recepito che qualcosa non andava, ma, come al solito, da masochista ho dovuto confermare il sentore.

Caro Nanni, facci un bel favore, basta con questi film col nome tuo sopra, o torni quello d'un tempo [quando in effetti dicevi qualcosa, di sinistra o meno, ma comunque qualcosa] o lascia cortesemente perdere, grazie.

Nessun commento: