sabato 19 marzo 2011

[Conversazioni con Dio] … voi mi avete frainteso…



Dopo anni che mia madre mi dice di leggere questo libro l'altro giorno mi chiede di trovarle il film tratto da esse.

Oggi mi decido a dare un'opportunità a quest'opera e la vedo.

Ora, non sono certo io la persona più adatta a fare un discorso del genere, però è da qualche tempo che mi interrogo sul come tutto sia connesso, sul come andando a ritroso nella mia vita tutto sia concatenato e che tutto porti a quello che sono oggi e a come persone conosciute anche anni a dietro poi tornino nella nostra vita aiutandoci quando meno ce lo aspettiamo.

Infatti incontri o scontri con persone, casualità, decisioni ed eventi portano a quella che oggi è la mia vita.

Oltre a questo ormai non posso non credere al fatto che non sia tutto qui, che ci sia sicuramente qualcosa di più grande di noi che giostra tutto quello che succede e che cuce questa trama che è la nostra esistenza, come singolo individuo e come collettività e a come l'unico modo di relazionarsi con le persone che amiamo sia farlo come noi vorremmo che loro lo farebbero con noi.

In questo contesto un'opera come questa cerca di dare alcune risposte, dipingendo un quadro indipendente e più reale di quanto ogni religione possa aver fatto tutt'ora presentando un Dio amorevole ed incomprensibile nella complessità di un disegno divino del quale noi non possiamo che vedere solo un piccolo frammento.

L'esperienza è positiva e, anche se forse non cambia la vita, sicuramente riesce ad inculcare quel minimo di positività che riesce a farci comprendere che la vita non è poi questa merda che molti pensano, riuscendo ad imporsi con concetti importanti e concreti.

Mi pare improbabile che comincerò a professare la parola di un qualsiasi Dio, ma riconosco l'importanza che cose del genere possono rappresentare per chi sa comprenderne il messaggio, anche perché ad oggi nessuno può effettivamente sapere se un'entità del genere esista o meno.

Mi riprometto di leggere il libro al più presto.

… God bless us everyone…

Nessun commento: