lunedì 27 dicembre 2010

... ma ce ne freghiamo altamente...


Il 24 ricevo la chiamata dalla mia ex banca, mi dicono che hanno risolto in tempo record la mia segnalazione e sono riusciti a farmi mettere in paro quelle rate del mutuo che avevo cercato di sanare per problemi riconducibili all'istituto stesso. Peccato che la segnalazione era del 19 novembre...

Voglio farvi notare come sul retro della cartolina in foto venga pubblicizzato il servizio Q48, che vanta una gestione dei reclami in 48 ore... probabilmente identificate come due giorni di un pianeta che non sia la terra però...

Con questo saporaccio in bocca mi reco oggi alla polizia per denunciare lo smarrimento di alcuni assegni e poi in banca per chiudere il mio conto corrente.

Come sempre vengo accolto dalla porta girevole che mi nega l'ingresso grazie alla mia stazza additandomi con un "… si prega di entrare una alla volta…". Allo sportello mi chiedono perché voglio chiudere il conto, rispondo che è troppo costoso (16 euro al mese) per il mio target e che non mi interessano le eventuali contro proposte che mi potrebbero farmi. Mi dicono che non possono chiudere il conto per via della carta di credito, quando faccio notare che tale carta non è attiva mi mandano dal capo sala il quale si prende in carico il materiale da me riportato e s'allontana.

Nel giro di 15 minuti (seems like thirty, seems like thirty) torna risolvendo miracolosamente il problema, ma dicendomi che dal conto scaleranno circa 25 euro di utenze varie, me le spiega e gli faccio capire che avrebbero dovuto togliermene poco meno, ma vista l'impossibilità di chiarire la cosa me ne frego e per quei pochi euro di scarto. Prendo il resto e chiudo, finalmente, il conto.

Al momento ho ancora lo stesso istituto, non scelto al momento del prestito, ma sopravvenuto per fusioni varie, per il mutuo, ma sto pensando di sanare anche quella pecca. :)

Nessun commento: