sabato 9 ottobre 2010

Vicessitudini d'un rockettaro…


Pochi mesi or sono avevo mandato il messaggio di protesta per la conduzione attuata nell'ultimo decennio dalla radio: Accendi il cervello, spegni Radio Rock. Subito in diretta mi era stato promesso , dallo stesso Mazzullo, un ballo sulla mia prematura tomba per quella mia "offesa"…

Purtroppo o per fortuna, in finale non è compito nostro deciderlo, il tempo prende decisioni da solo e, se pur non essendo contento di questa repentina scomparsa, mi porta a perdere uno dei "nemici" di sempre. Ora posso solo, dal canto mio, sperare che tutto ciò possa veicolare un buon rinnovamento a ritroso per emittente che ora, come per tanti anni ha già fatto, nuovamente suonare dalle mie casse…

Ricordo come nel lontano incontro Paolo, quando con mio padre ho sottoscritto la tessera di sottoscrizione della Radio nel '91, mi invitò amichevolmente nello studio della diretta, o come mi fu risposto dallo stesso in una sera dei primi 2000 al telefono "... pronto Radio Rockete..."... :)

Buona villa anche a te Mr Radio Rock….

1 commento:

Lock ha detto...

Fammi capire, questo te l'ha tirata e poi ha stirato le zampe? Ironico.