lunedì 6 settembre 2010

E vissero pavidi e commerciali...


Questo poteva essere il titolo del capitolo conclusivo di Shrek in un mondo onesto.

Poteva essere questo perchè ci troviamo davanti ad un ottimo film, ad una storia ben raccontata, un supporto tecnico eccellente ed alla completa mancanza quel qualcosa che lo potrebbe rendere cinema.

Non troviamo quindi quel coraggio che farebbe optare per uno svolgimento adulto e non banale, manca la voglia di stupire il pubblico con un finale commoventemente studiato piuttosto che buttare tutto in caciara come al solito e non c'è lo spitito di voler eseguire una Bourèe al flauto quando sarebbe sacrosanto.

Questo però visto in un ottica commerciale come il "cinema" odierno ci ha insegnato diventa, purtroppo, una cosa quasi giusta, perchè alla fine il popolino s'aspetta qualcosa di conosciuto ed il nuovo, che poi è il vecchio, lo spaventa.

Insomma il problema non è questo godibile Shrek quatro, è ben altro.

Il film lo consiglio comunque, ha buoni spunti e non è per le decine di bambini urlanti che erano in sala con me, è invece piacevole se seguito come si deve.

Next step puss in boots...

Nessun commento: