lunedì 8 febbraio 2010

[Avatar] Tutto fumo…



Torno ora dal cinema. Tralasciando il fatto che oggi, giorno feriale distante settimane dall'uscita del film, al primo spettacolo la sala avanzava una ventina ti posti sono andato alla proiezione cercando di dimenticare tutti i giudizi degli altri, ma la cosa non è bastata.

Avatar è il film più brutto che vedo al cinema da molto, se non quello in assoluto più brutto.

La storia, seppur non orrenda inizialmente, si snoda con intrecci talmente banali da far sembrare D&D un film di Hitchcock, papponi naturalisti, ruoli stereotipati e sorprese pari allo zero, il tutto condito con un protagonista che gioca col trainer dall'inizio alla fine.

Un vero peccato visto il comparto tecnico 3D che è talmente accurato da sembrare un film qualsiasi e così immersivo da cambiare momentaneamente la percezione del mondo reale dopo la visione.

Il tutto funzionerebbe alla grande se fosse una tech demo di pochi minuti, ma quasi tre ore di film così palloso da far rimpiangere Stargate sono un'altra storia, tanto che ero tentato di abbandonare la sala.

Non riesco sinceramente a capire come possano mandrie di persone andare, e soprattutto tornare, a vedere uno scempio del genere. Comprendo che ormai il gusto delle persone sia talmente manipolato che gli si può far credere qualsiasi cosa, ma che questo sia un film è una bestemmia in chiesa.

Insomma NON sprecate il vostro tempo con uno spettacolo che non lo merita perché non ve lo ridarà nessuno...

1 commento:

Lock ha detto...

Dimentichi di dire che il tuo è un giudizio prettamente personale. A me è piaciuto nonostante la trama fosse un classico. È una storia, non una gara di originalità e lo scopo è invogliare tutti ad andare al cinema, non solo gli intellettuali ermetici. Per questo tra gli ingredienti non può mancare l'amore, l'ambientalismo, il soppruso, il cattivo e via dicendo.
A me ad esempio non è piaciuto UP, ma non vado certo in giro a dire che guardarlo è tempo perso.