venerdì 11 dicembre 2009

Proust non conosceva le Rossana...

... perchè se no altro che madeleine...

Ora, sinceramente, ditemi chi è mettendo in bocca una si queste caramelle non torna bambino, con tanto di accorciamento istantaneo dei pantaloni.

Penso che a tutti riportino alla mente la propria infanzia, magari una persona cara, una nonna ad esempio, ed il piacere che si provava allora.

Tutto questo l'ho fatto riecheggiare ieri al lavoro lasciando nella pausa pranzo una Rossana sulla tastiera dei miei colleghi, con ottimi risultati.

Bella pe tutti.

Nessun commento: